MPF Man&Woman. Livello 3

Il 3° livello, che viene definito come l’insieme delle "tecniche segrete dell’estremo oriente", include anche le leve, le prese e bloccaggi specifici per i corpi di polizia, nonché lo studio specifico di tutti i più importanti punti vitali del corpo umano e le relative angolazioni di attacco.

 Nel Mastering Power Fighting è indispensabile lo studio anatomico e fisiologico dei vari punti vitali del corpo umano. Infatti per evitare di trovarsi in situazioni dove involontariamente, per semplice difesa, si provocano conseguenze fatali per mancanza di controllo, divideremo opportunamente i punti vitali in tre grandi categorie. Nella prima categoria elencheremo tutti quei bersagli che chiameremo "Ordinari", che una volta colpiti provocano immobilità causata dal dolore e da danni strutturali ed organici, ma che lasciano conseguenze reversibili. Nella seconda categoria elencheremo i punti che chiameremo "Rossi" che se colpiti in un certo modo possono dare luogo a conseguenze irreversibili. Nella terza categoria studieremo con molta cura e attenzione i punti vulnerabili, che chiameremo "Neri", che possono provocare la perdita della vita. Ogni buon praticante dovrà rispettare scrupolosamente la legge evitando di alimentare l’escalation irreversibile della violenza. Innanzitutto dovrà cercare di evitare la lotta, se ciò non è possibile egli avrà modo di reagire contro l’aggressore tenendo conto di vari punti vitali a seconda della vera pericolosità dell’attacco. Inoltre dovrà tener conto delle diverse conseguenze a seconda dell’angolazione che avrà il suo attacco.